fbpx
  • SEZIONI
Del Conca_Obscura Cockatil Bar Rodi_Bloom_711A2013 (2)_low

L’Obscura Cocktail Bar si trova all’interno della Città Medievale di Rodi, in Grecia, patrimonio mondiale riconosciuto dall’UNESCO. L’ingresso principale dell’Obscura Cocktail Bar è reso unico dalla presenza di un arco gotico scolpito, testimone di una delle tante civiltà che hanno sfilato per la città. Il suggestivo progetto architettonico è stato curato dall’architetto Eleni Karimali. L’attenzione ai dettagli domina nei progetti di Eleni Karimali, la giovane ma già rinomata architetta rodiese laureata al Politecnico di Torino che, giocando con i diversi materiali senza prevaricazioni, si adegua ai luoghi e alle circostanze.

Attraversato l’arco, l’ospite si trova all’interno di un cortile circondato da mura di travertino isodomo, materiale di riferimento della città di Rodi. Elemento dominante in questo cortile è il muro dell’edificio adiacente che porta pezzi di architettura di difesa del passato. L’interno del bar comunica con il cortile mediante una porta a soffietto a quattro ante che, quando aperta, consente un continuum tra indoor e outdoor. I due spazi, inoltre, comunicano attraverso una finestra di grandi dimensioni che, grazie ad una costruzione personalizzata a sporgere, consente il dialogo tra i due luoghi.

Il protagonista dell’intera decorazione dello spazio è la collezione effetto marmo Boutique nel decoro Bloom di Ceramica del Conca Spa. Questa lastra ceramica ha sfumature geometriche nere molto forti su uno sfondo bianco e questo intenso motivo scuro è in linea con il nome OBSCURA del bar. La stessa finitura è stata scelta per il rivestimento dei banchi orizzontali, del back bar e del volume monolitico della Cocktail Station. Bloom è stato scelto non solo per motivi estetici, ma soprattutto perché questo materiale contemporaneo è completamente diverso dalla pietra tradizionale con cui sono costruite le pareti circostanti, preservando così l’autenticità del vecchio e permettendo alla sua bellezza storica di essere evidenziata. Lo stesso rivestimento è stato utilizzato per coprire un muro creato sotto la preesistente scala esterna del cortile, formando una dispensa, il cui ingresso è impercettibile grazie alla porta incorporata. Il decoro Bloom è stato usato anche per rivestire una struttura autoportante, che ospita una palma illuminata che funge da fulcro all’interno del cortile.

Bloom è un decoro che è stato pensato e realizzato con un design altamente artistico: la fusione di piccoli e grandi frammenti di marmi differenti – Calacatta, Invisible grey, Amani e Noisette – conferisce, infatti, l’effetto acquarello creando un vero e proprio colpo di scena. Disponibile solo nella versione grandi lastre e nei formati 120X120 e 120X260, Bloom è una collezione per cui non è stato ideato un sistema di posa preciso con incastri di vena fra una e l’altra; le lastre, infatti, possono essere utilizzate in un numero infinito di composizioni. Ne consegue un grande effetto visivo e la possibilità di avere spazi ricchi di stile! Va menzionato, inoltre, come il formato quadrato 120×120 sia capace di dar vita a una composizione astratta che reinterpreta le pavimentazioni del battuto veneziano XXL.

Un altro elemento dominante che distingue l’intera decorazione dell’Obscura cocktail bar è la finitura in rame. Questo metallo è presente anche sui banconi della cocktail station, sul rubinetto del lavandino e sull’insegna centrale del bar che è appesa su una delle pareti che circondano il cortile. Inoltre, si trovano tracce di rame anche su sedili e tavoli.

In termini di illuminazione interna, degno di nota è il lampadario: particolarmente imponente, sempre realizzato con elementi in rame, occupa una posizione dominante al centro della cocktail station. Sull’asse del lampadario e su entrambi i lati, lungo il back bar, sono stati creati tre archi illuminati, destinati al posizionamento delle bottiglie con le bevande alcoliche. Per l’illuminazione del cortile, invece, sono stati scelti appliques circolari, ovvero cerchi paralleli lungo le pareti che incorniciano il cortile.

Leave a Comment