fbpx
  • SEZIONI
quale_conviene_it

quale_conviene_itQuando si decide di partire per un viaggio, sia esso di lavoro o di piacere, una delle cose a cui non si può fare a meno di pensare è la stipula di un’assicurazione viaggio, che consente di essere tutelati e garantiti in caso di imprevisti o di altre circostanze che potrebbero turbare la tranquillità di compie un soggiorno più o meno lungo all’estero.

Naturalmente, prima di stipulare una polizza viaggio, è necessario avere a disposizione delle informazioni riguardanti il paese che ci si appresta a raggiungere, perché soltanto in questo modo si potrà fare ricorso ad un’assicurazione che abbia delle condizioni adatte a soddisfare le necessità del caso. E’ da tenere presente che l’utilità di una polizza viaggio è ancora più grande se si viaggia verso paesi extraeuropei.

In genere le coperture riguardano fondamentalmente quei rischi nei quali più frequentemente si può incorrere viaggiando. Di conseguenza esse comprendono:

– l’assicurazione volo: dà diritto ad un rimborso nel caso in cui il volo venga annullato;
– l’assicurazione sanitaria: garantisce a chi viaggia una copertura per i problemi di salute;
– l’assicurazione bagaglio: conferisce al viaggiatore la sicurezza di ottenere un rimborso se i suoi bagagli vengono rubati o smarriti ;
– l’assicurazione responsabilità civile: copre eventuali danni subiti da terzi. Questo tipo di polizza può essere accompagnata da una copertura per eventuali spese giudiziarie, che serve a tutelare il viaggiatore nel caso in cui sorgano dispute giudiziarie mentre si trova all’estero.

Oltre a queste, che possono essere considerate le assicurazioni base a cui fare riferimento in caso di allontanamento dal proprio paese, esistono però anche altri tipi di coperture fornite dalla agenzie di assicurazione. Ad esempio, si può scegliere un pacchetto assicurativo che ricomprenda la possibilità di essere tutelati in caso di annullamento del biglietto, o ancora si può godere della possibilità di avere una garanzia per quel che attiene ad eventuali danni subiti dalla propria abitazione nel periodo di assenza.

Ci sono poi delle polizze che prendono in considerazione delle eventualità ancora più gravi e consentono al viaggiatore di essere coperto nel caso in cui si verifichino circostanze come l’interruzione del soggiorno, il mancato arrivo nel luogo di destinazione, il verificarsi di situazioni che provochino nel viaggiatore invalidità permanente, morte e conseguente trasporto delle ceneri o della salma.

Pertanto, prima di stipulare una polizza, è necessario che il viaggiatore consideri elementi e condizioni quali, ad esempio, i massimali garantiti, le modalità con cui verrà corrisposto un eventuale premio, la franchigia, i casi in cui l’assicurazione non preveda una copertura e i servizi coperti, la garanzia di rimpatrio (che riguarda l’assicurazione sanitaria), le strutture alle quali eventualmente rivolgersi e le procedure da osservare in caso di necessità.

Leave a Comment