fbpx
  • SEZIONI
assicurazioni_sanitarie704x400-704×400

Il sistema sanitario degli Stati Uniti è profondamente diverso da quello italiano. Negli U.S.A. l’assistenza medica non è pubblica e il costo delle prestazioni mediche, comprese quelle generiche e non specialistiche, è generalmente molto caro.

Qualora si intenda intraprendere un viaggio oltreoceano bisogna avere ben chiaro questo aspetto. In caso contrario un piccolo incidente o malanno può rivelarsi una vera mazzata per il portafoglio.

E’ questo il motivo per il quale, molte agenzie di viaggio includono nei loro pacchetti assicurazioni sanitarie stipulate con compagnie di loro fiducia. Ciò consente al turista di affrontare il viaggio in tutta serenità con la consapevolezza che qualora dovesse presentarsi un problema di salute che richieda un intervento medico, si potrà usufruire senza problemi di un’assistenza sanitaria gratuita.

Nel caso in cui il proprio tour operator non proponga la stipula di una polizza viaggio ad hoc, è possibile sottoscriverne una rivolgendosi ad una qualsiasi impresa assicuratrice. Ilportale Comparameglio ne è un esempio: qui è possibile infatti scegliere se includere nell’assicurazione viaggio la copertura sanitaria, l’annullamento del volo, lo smarrimento bagagli e molto altro, comparando le polizze tra agenzie e scegliere infine la migliore in base al prezzo o alle caratteristiche.

Naturalmente non tutte le polizze sono uguali. Esistono quelle ideate appositamente per coloro che si recano all’estero per pochi giorni così come contratti pensati per le persone che si recano negli Stati Uniti per motivi di studio o di lavoro.

Seppure venga spesso bistrattata a favore di polizze più comuni, quali lo smarrimento bagagli, questa tipologia di copertura assicurativa è fondamentale per chiunque si rechi negli U.S.A. indipendentemente dalla motivazione del viaggio. Per chi ama viaggiare e si reca spesso all’estero questa copertura è praticamente obbligatoria.

L’assicurazione sanitaria offre una tutela completa e il rimborso spese per le prestazioni sanitarie che possono rendersi necessarie in seguito ad un incidente o al manifestarsi di una patologia nel periodo di permanenza negli Stati Uniti.

Al contratto base sono applicate delle maggiorazioni nel caso si desideri estendere la polizza viaggio a copertura di eventuali rischi alla salute che posso derivare da attività sportive (in particolare se estreme) che si intendono effettuare nel paese di destinazione. Inoltre, se l’incidente dovesse essere di tale portata da implicare un ritorno in Italia forzato è possibile prevedere anche la copertura dei costi di rientro forzato.

Sebbene possa sembrare una preoccupazione superflua, adatta per soli tipi super previdenti, in realtà è una procedura che chiunque si rechi negli USA dovrebbe effettuare prima di partire, in modo da evitare sgradevoli conseguenze in seguito.

Da sottolineare che questa tipologia di polizze esclude categoricamente quei farmaci definiti da “banco” o per automedicazione. Qualora si decida di sottoscrivere una polizza è possibile farlo on-line senza recarsi direttamente presso gli uffici dell’impresa assicuratrice.

A tal proposito i portali dedicati forniscono un’ampia varietà di soluzioni tra le quali scegliere: non solo coperture viaggio ma anche polizze che tutelano dall’annullamento volo all’ultimo momento e dalla perdita dei bagagli durante la vacanza. Nel caso si decida di operare on-line potrebbe risultare conveniente sottoscrivere il contratto con una compagnia americana e non italiana a maggior tutela della prassi e dei tempi di rimborso delle eventuali spese.

Leave a Comment