fbpx
  • SEZIONI
Das Central di Sölden

Das Central di SöldenE’ il vino uno dei protagonisti dell’hotel Das Central di Sölden, nel cuore del Tirolo, pronto a riaprire in estate 2015 con un nuovo lifting grazie ad ristrutturazione che vede il rinnovo del ristorante, del bar, della reception e della costruzione di ampie suite.

Nella cantina sono custodite 30 mila bottiglie di vino, 452 etichette, e alla spa sono stati creati dei Signature Treatment a base della nobile bevanda. La proprietaria dell’hotel, Angelika Falkner trasmette agli ospiti la sua predilezione e passione per il nettare degli Dei e invita ad assaporarlo in tutte le sue declinazioni, in tavola e alla spa.

Durante le degustazioni organizzate dal sommelier Martin Sperdin nella splendida cantina, si respira l’atmosfera intrigante di un luogo che da decenni vigila su migliaia di litri di “oro liquido”. Martin Sperdin focalizza l’attenzione sui pregiati vini austriaci, descrivendone sia il gusto, sia la terra dove vengono coltivati.

Un viaggio per i vitigni d’Oltralpe, dove i contadini coltivano con passione un’uva che respira l’aria pura delle montagne e delle colline dell’Austria. Ma l’itinerario enologico va oltre i confini e porta anche a scoprire vini di tutto il mondo, portando al palato le storie di terre lontane.

Tra le volte della scenografica cantina (la più fornita di tutta l’Austria per quanto riguarda i vini austriaci) vengono in particolare degustati i vini giunti a completa maturazione, quindi si trovano soprattutto vini di cinque anni o più.

Un viaggio non solo nelle diverse regioni ma anche nel tempo: a seconda dell’invecchiamento, la stessa bottiglia acquisisce sapori differenti: Martin Sperdin lascia che gli ospiti notino le differenze create dal tempo.

E si scopre che il vino è anche storia, cultura e, naturalmente, passione.

Tra i vini più celebri è il PINO 3000, un pinot nero nato dall’idea del Das Central in collaborazione con tre rinomate cantine di tre Nazioni, Weingut Paul Achs (Austria), Cantina S. Paolo di Appiano (Alto Adige) e Dr. Heger (Germania): il nome rivela il suo “segreto”.

PINO 3000 è tenuto a riposo ad oltre 3 mila metri: in questo luogo speciale, in mezzo alle vette alpine, dal 2013, PINO 3000 invecchia e matura in botti di legno in una cantina speciale attorno alla quale è stato costruito il ristorante gourmet, denominato “ICE Q”, un cubo di cristallo dal quale ammirare il panorama degustando le specialità gourmet.

E ancora il vino è protagonista dell’evento enogastronomico “Wein am Berg” (Vino in quota), che colora la primavera della Ötztal con la partecipazione di chef stellati, di produttori di vini austriaci ed internazionali, sciatori leggendari ed appassionati eno-gastronomici.

Con queste premesse, il vino non può rimanere confinato alla tavola: alla Spa ha trovato una collocazione tra i trattamenti beauty con la linea Vinoble, prodotta con l’uva a coltivazione biologica nella soleggiata Stiria meridionale. Queste selezionate prelibatezze della natura vengono raccolte e trattate con la massima cura per preparare eccellenti prodotti beauty privi di parabeni, paraffine, conservanti e coloranti sintetici. Sono tre i trattamenti signature: quello anti – età per il viso, grazie al quale viene stimolata la formazione di nuove cellule applicando sul viso una maschera al vino rinfrescante.

Il secondo trattamento è quello per il contorno occhi, che inizia con una speciale tecnica di massaggio, che rilassa e rinfresca il contorno occhi affaticato e sciupato. L’efficace fiala Eye Lift ha un effetto lisciante ed elimina semplicemente le rughe.

Il terzo si chiama VINOBLE Luxury Moments e già il nome lascia presagire due ore di profondo benessere: il trattamento inizia con un benefico cerimoniale ai piedi in una campana tibetana, segue un peeling completo ai sali marini e all’uva prima di sorseggiare un bicchiere di vino e mangiare dell’uva mentre Ci si rilassa poi con un bagno tiepido attendendo il clou di questo trattamento, un massaggio completo rilassante con sacchettini riempiti con semi di uva ed essenza di semi di uva calda.

E sempre benessere è il leit motiv della SPA, con la sua area wellness “Mondo dell’acqua Venezia”, dedicata alla città lagunare italiana con gondole originali e vista ghiacciaio.

Tra diverse saune (con il tradizionale appuntamento giornaliero di gettate di vapore), bagni turchi, whirlpool e aree relax, il tempo viene scandito in modo lento e riposante. E per chi non vuole rinunciare allo sport? L’offerta indoor prevede nel ricco calendario corsi di Yoga, corsi “schiena in forma”, personal training ed un’attrezzata palestra Technogym.

 

Leave a Comment