• SEZIONI
Sigma Coatings_percorso espositivo_cartella colore

Sigma Coatings, brand di PPG Univer Spa che rappresenta una delle realtà italiane più all’avanguardia nell’ambito delle pitture per edilizia specializzata in colorimetria, lancia Voice of Colour, la nuova strategia del colore e presenta Sigma Fresh Air.

Il marchio, nei processi di ricerca-sviluppo e produzione-applicazione, si avvale dell’esperienza e della competenza di migliaia di addetti del gruppo PPG dislocati in tutto il mondo, dove materiali colore vengono considerati non soltanto da un punto di vista di innovazione tecnologica e sostenibile, ma anche come vera e propria esperienza cromatica in grado di coinvolgere il sistema delle emozioni e la soggettività.

Da questa consapevolezza nasce Voice of Colour: un incubatore di contenuti in grado di proporre un nuovo approccio all’uso del colore.

Un uso del colore che riporta l’essere umano e il suo benessere al centro dello spazio costruito: appropriato e funzionale al progetto stesso, che dialoga con il luogo e il tempo in cui si inserisce; sostenibile attraverso la scelta di prodotti che abbiano il giusto approccio verso le persone, dentro e fuori l’azienda e alla società che ci circonda; all’abitabilità degli spazi, ovvero fungere da elemento che rende una stanza, un ufficio o una hall tutti ambienti favorevoli al benessere psico-fisico delle persone.

Il colore è un linguaggio emotivo che si colloca trasversalmente tra umanità e architettura, fatto di toni e sfumature che raccontano storie, luoghi, stili di vita, personalità e stati d’animo.

Dall’interior design al lifestyle, creando ispirazione e identità in ogni progetto, si trasforma in un codice di comunicazione carico di significati e simbologie che trascendono i soli aspetti decorativi.

Non esiste solo nel modo in cui noi siamo abituati a immaginarlo e identificarlo.

Il colore è luce, o meglio lo spettro della luce visibile, quella gamma di onde elettromagnetiche comprese tra raggi infrarossi e i raggi ultravioletti, invisibili invece all’occhio umano.

Isaac Newton, attraverso l’esperimento del prisma di vetro, definì i colori spettrali e fu il primo a capire, che ad essere colorata non è la materia, quindi l’oggetto in sè, ma i raggi luminosi che la colpiscono.

Senza luce dunque ci sono buio e assenza di colore.

La luce quando colpisce la materia, viene trattenuta e in parte riflessa sotto lunghezza d’onda, fino ad arrivare ai nostri occhi come stimolo luminoso.

Questi stimoli, arrivano al nostro cervello che produce successivamente in noi la visione d’insieme.

Un qualsiasi ambiente, sia interno come può essere la nostra casa, l’ufficio, la scuola, l’hotel, la palestra, i musei e i teatri, sia esterno, come l’intera area urbana che ci circonda: è quindi un continuo rimando di stimoli.

Un bombardamento di percezioni che innescano in noi tutta una serie di reazioni, positive o negative, che vanno ad influenzare il nostro status.

Forme, materiali, luce, colori che hanno accompagnato la Storia del nostro Design, in questo modo determinano il maggiore comfort abitativo di ogni ambiente.

 

Dall’introduzione della plastica negli anni ’60 con Kartel di Ferruccio Laviani, alle televisioni e radio cult di Brionvega, a tutte le lampade di Artemide come la famosa Eclisse, disegnata da Vico Magistretti; al design autoprodotto degli anni ’70 del periodo Alchymia di Alessandro Guerriero, che colpì diversi progettisti rappresentanti il Radical Design del ’68, come Alessandro MendiniEttore SottsasAndrea Branzi e Riccardo Dalisi, i quali sostenevano che la “bellezza” dell’oggetto consisteva nell’amore e nella magia con cui esso veniva proposto, nell’anima che esso conteneva; agli stessi grandi artisti e altri creativi audaci come Michele de Lucchi, che hanno aperto le strade a Memphis, un altro movimento importante del design italiano, che negli anni ’80 si è contraddistinto per i colori vivaci, le forme geometriche e il sapiente recupero del kitsch.

Fino ad arrivare ai giorni nostri, dove ormai il colore è entrato nelle produzioni declinato in nuance sempre più naturali.

È nato così il colore dell’anno 2019Quiet Clearing, ad opera del team globale di esperti del colore PPG.

Si tratta di una tonalità classica e rilassante di verde intenso, che invita a riconnettersi con la natura, agli spazi aperti e a trovarvi rifugio per il proprio benessere interiore.

Un colore versatile e adatto a personalizzare ogni ambiente, da quelli tradizionali fino ai più contemporanei.

Ed è proprio in questo contesto che Voice of Colour e Sigma Coatings si inseriscono, dando vita a nuova “strategia del colore” di analisi, ricerca, progettazione e sperimentazione ad alta tecnologia colorata capace di rispondere in modo ottimale a tutte le richieste di mercato.

Tutti i prodotti dell’azienda, sono formulati per raggiungere eccellenti risultati estetici, ma anche qualitativi e di durabilità, che migliorano lo stato conservativo degli ambienti sia interni che esterni.

Si traducono in pitture nanotecnologiche per facciate e autopulenti, smalti a base d’acqua e solventi versatili per il legno e l’isolamento termico a cappotto, pitture murali immunizzanti come Sigma Fresh Air con Indoor Air Technology™ che filtra e neutralizza la formaldeide accumulata negli ambienti interni fino al 70% per un periodo di circa 7 anni.

Foto e video #thevoiceofcolour

Visita il sito

 

 

 

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter