• SEZIONI
volo-di-paglia-design-me

Laura Fusconi narra una storia lunga cinquant’anni.

Un romanzo ambientato tra Agazzano e Verdeto, nelle campagne piacentine, tra le colline, i boschi, i granai e le ville padronali che fanno da collante a due storie che si intrecciano e si fondono tra loro.

Due storie, che oscillano tra passato e presente, nelle quali i bambini sono i veri protagonisti, e, prima di tutto lo è il loro sguardo: ingenuo e inconsapevole di fronte a una realtà come quella Italiana durante la Seconda Guerra Mondiale.

I primi a cui da voce l’autrice, sono Tommaso, Camillo e Lia. I tre bambini giocano a rincorrersi nei campi, saltano sulle balle di fieno ed inventano storie di streghe e fate.

Il padre di Lia però è il capo locale delle camicie nere dalla zona, la cui violenza e brutalità avrà echi anche cinquant’anni dopo la sua morte.

Un continuo salto temporale durante il quale la scomparsa di un bambino, Franco Bartoli, creerà un’atmosfera di mistero e angoscia che permarrà per tutto il romanzo.

Nel 1998, la seconda parte della storia vede protagonisti altri due bambini: Luca e Lidia.

Sembrerebbero non avere nulla in comune con i quelli del passato ma così non è.

Le due generazioni vengono messe a confronto e sono legate tra loro da ricordi e segreti.

Più ci si addentra, più si delineano i contorni inquietanti ed emergono i fantasmi che popolano il romanzo e che tormentano i personaggi principali.

Fazi Editore

€ 15,50

Leave a Comment

Iscriviti alla newsletter