• SEZIONI
HjIgxroU

Premiere italiana di “Wooden Mirror”, cortometraggio di animazione coprodotto da The Box Films al Milano Film Festival

L’appuntamento per la premiere italiana è lunedì 7 ottobre 2019alleore 20 presso Cinema Odeon The Space di Milano.

In occasione del Milano Film Festival, la casa di produzione The Box FIlms presenta il nuovo cortometraggio di animazione di Carlo Zoratti e Sergi Sanchez, “Wooden Mirror” di cui è co-produttrice insieme ad Alpis.

CHE COSA Il regno di Wooden Mirror è un progetto per una serie di animazione dedicata ai giovani adulti. Parla dei ruoli di genere esplorandone gli stereotipi, la loro accettazione e le conseguenze della loro attuazione. Il suo protagonista è Ambo, un ragazzo molto emotivo e creativo, ma nel suo regno queste caratteristiche non sono necessarie. Almeno non dagli uomini. Infatti nel Regno di Hairyback tutti gli uomini devono essere guerrieri e tutte le donne devono essere infermiere. Re Haggart, il padre di Ambo, si aspetta naturalmente che suo figlio cresca forte e potente come lui stesso. Non ha idea della delusione che sta per ottenere. Infatti ad Ambo non importa nulla dei combattimenti, ciò che lo attrae sono i poteri delle donne. Loro possono ballare, possono curare, parlano tra di loro come amiche. Questa è fantascienza per Ambo, ma è tutto quello che desidera. Ne Il regno di Wooden Mirrormescoliamo tre linee temporali: Ambo da bambino, da adolescente e da giovane adulto. In ogni fase Ambo cambia profondamente, ma continua a cercare la stessa cosa, scoprendo chi è.

Il Regno di Hairyback è diviso in due settori distinti. Tutti gli uomini vivono da una parte, mentre tutte le donne dall’altra. Ci sono solo tre intersezioni: il centro riproduttivo, l’infermeria e il cimitero. Uomini e donne hanno contatti sporadici e gli incontri più intimi avvengono solo nel centro riproduttivo una volta all’anno, quando tutti sono in calore.

Il settore maschile ha l’aspetto di una cittadella medievale: la tecnologia è arretrata, tutto è costruito in pietra e legno, gli edifici sono squadrati e pesanti. La struttura sociale degli uomini è abbastanza chiara: il re Haggart governa. Questo rende ogni interazione estremamente chiara e non c’è mai bisogno di discutere, c’è una struttura gerarchica, basta sapere chi c’è sopra e sotto di te. C’è un’unica attività di base in questo settore: la lotta. Tutti gli uomini adulti trascorrono la loro vita nell’arena in una sorta di campionato senza fine.

Il settore femminile ha l’aspetto di un grande nightclub degli anni ’80: le strade sono fatte di piastrelle illuminate, gli abiti femminili sono colorati e fatti di fibre sintetiche e di esplosioni musicali provenienti da ogni angolo. Le donne sono creative e costruttive e la loro attività principale è la cura: il loro tempio è un’unione tra un ospedale e un club dove curano uomini feriti in condizioni critiche. La loro struttura sociale è quasi inesistente: ogni individuo è trattato allo stesso modo, nessuno è responsabile perché tutti lo sono. Questo comportamento collaborativo ha permesso loro di sviluppare tecnologie avanzate: hanno la plastica, l’elettricità e tutte le bellezze degli anni ’80 che ne derivano.

CHI –  È prodotto da un team indipendente di artisti provenienti da tutta Europa e i suoi due creatori sono: l’illustratore/regista spagnolo Sergi Sanchez e lo scrittore/produttore italiano Carlo Zoratti. Sono state coinvolte più di quaranta persone, provenienti da Italia, Spagna, Inghilterra, Francia, Argentina e Nuova Zelanda.

CAMPAGNA KICKSTARTER – Il team sta ora lavorando sul pilota che è ancora in produzione. Per mantenere la massima libertà creativa non sono state coinvolte emittenti. Ecco perché il team sta lanciando una campagna Kickstarter il 4 marzo 2019: “Vogliamo entrare in contatto con il nostro pubblico, costruire qualcosa insieme per rendere la nostra storia più profonda e rappresentativa possibile. Kickstarter è il nostro modo di aprire un rapporto duraturo con la nostra comunità”.

QUANDO – Il pilota sarà pronto per la primavera del 2019 e rilasciato online. I creatori seguiranno da vicino la sua uscita e apriranno una discussione con le comunità LGBT online per ottenere i loro feedback e costruire insieme la pietra miliare per la serie animata.

PERCHÉ – Il progetto nasce dalla convinzione che le storie possono cambiare il mondo. Crediamo che abbracciare la diversità sia l’unico modo per l’umanità di andare avanti. In natura, come nella tecnologia, la diversità è un fattore di accelerazione. Gli esseri umani, tuttavia, tendono a costruire codici, strutture e confini per dare un senso al mondo complesso in cui vivono. In particolare ora dovremmo sfidare questi confini, sviluppare il pensiero laterale ed esplorare possibilità che ci sono ancora sconosciute. Possiamo raccontare tutto questo in un cartone animato? Sì. Quando parliamo alle giovani generazioni possiamo. La nostra storia verrà impiantata come un seme e come tale crescerà al loro interno.

Link del progetto

www.woodenmirrorfilm.com

www.facebook.com/woodenmirrorfilm/

twitter.com/woodenmirror

www.instagram.com/woodenmirrorfilm/

 

info@woodenmirrorfilm.com

+39 328 568 1288

Skype: carlettorm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment